Reflusso e acidità di stomaco dopo le feste?

Reflusso e acidità di stomaco dopo le feste?

Fatte le feste ecco che ci ritroviamo con qualche chilo in più e a volte con qualche disturbino in più. Durante il Natale, Santo Stefano, Capodanno e l'Epifania tra mangiate “senza un domani” e qualche bicchierino di vino in più, è molto probabile che il nostro corpo, messo alla dura prova, ne risenta e ci mandi dei segnali.

Ad incidere principalmente è la grande quantità di cibo ingerita rispetto al normale. Tra piatti più elaborati, spesso pieni di grassi e zuccheri, pietanze condite, spumante, pandori e tozzetti, la cattiva digestione e l’acidità di stomaco sono solo due delle principali conseguenze delle scorpacciate natalizie. I fastidi più frequenti di questo periodo sono infatti bruciore di stomaco, reflusso, aerofagia e altri disturbi che derivano tutti da un’alimentazione irregolare.

 

Come porre rimedio a questi disturbi post festività?

  • Sapendo che è quasi impossibile dire “no” a queste belle mangiate in famiglia, dovremmo essere bravi a seguire questi piccoli consigli:
  • Camminare dopo i pasti. Il gonfiore di pancia dopo i pasti importanti è accentuato dalla sedentarietà. Mangiare tanto provoca sonnolenza, in realtà non si dovrebbe mai fare una pennichella subito dopo e nemmeno sedersi. Per favorire la digestione, specie dopo un pasto abbondante, bisogna camminare, anche solo per 10-15 minuti.
  • No alle bevande gassate. La regola impone di bere acqua naturale e un bicchiere di vino. La pancia gonfia dopo aver mangiato può essere causata anche dalle bevande gassate che aumentano il rischio di acidità. Quindi piano con prosecco e spumante!
  • Senza fretta. Lo stomaco gonfio dopo i pasti si previene mangiando con calma, senza nervosismi e senza andare di fretta, evitando di consumare le pietanze velocemente. Questa cattiva abitudine è infatti alla base del gonfiore allo stomaco dopo i pasti.
  • Non esagerare. Lo stomaco gonfio dopo i pasti è una delle conseguenze scontate dopo aver fatto grandi abbuffate. Meglio evitare pasti troppo abbondanti e mangiare più volte al giorno facendo però attenzione agli spuntini ricchi di cibi grassi, salati o troppo elaborati che possono causare problemi digestivi.

 

Se questi semplici accorgimenti non bastano, è bene ricorrere all’uso di alcuni prodotti specifici che migliorano il nostro stato di salute. Tra i più utili in questo periodo ritroviamo:

  • TRIOCARBONE PLUS 40 COMPRESSE: Gli estratti di camomilla, Angelica, Menta e finocchio favoriscono la funzione digestiva e l'eliminazione dei gas, mentre l'estratto di Senna contribuisce alla regolarità del transito intestinale. Inoltre, le vitamine del gruppo B sono utili per favorire il normale metabolismo energetico.
  • ENTEROGERMINA GONFIORE 20 BUSTINE: Integratore alimentare con formulazione specifica a base di enzimi, probiotici ed estratti vegetali. L'azione dei probiotici favorisce l'equilibrio della flora batterica intestinale. Svolgono, inoltre, un ruolo fondamentale nella digestione degli alimenti, perché accelerano e catalizzano le reazioni chimiche. Gli estratti vegetali (foglie di menta e frutti di coriandolo) aiutano le funzioni digestive e la regolare motilità gastrointestinale, favorendo l'eliminazione dei gas all'origine del gonfiore addominale.
  • MAALOX REFLURAPID 20 BUSTINE: un top seller del post festività è sicuramente questo prodotto. Ottimo rimedio per il trattamento del reflusso gastro-esofageo, riduce anche i sintomi ad esso correlati, come ad esempio: bruciore, pirosi gastrica in gravidanza, esofagite da reflusso, rigurgito acido, cattiva digestione, tosse e infiammazione laringo-faringea.
  • GASTROPIU' 20 BUSTINE: grazie all'associazione tra alginato e gel di acido ialuronico, contribuisce al mantenimento di un giusto equilibrio elettrolitico all’interno dello stomaco con miglioramento dello stato di acidità, contrasta anche il reflusso gastro-esofageo
  • NEOBIANACID 20 BUSTINE: Prodotto a base di complessi molecolari vegetali e minerali, che svolge un'azione protettiva e quindi lenitiva della mucosa gastro-esofagea utile per contrastare rapidamente il bruciore, il dolore, la sensazione di acidità, ovvero i sintomi tipici dell'irritazione e dell'infiammazione della mucosa stessa.

 

Condividi

Cerca nel blog