L'abbronzatura sana e sicura con gli integratori

L'abbronzatura sana e sicura con gli integratori

- Categoria : Al mare

L'estate è finalmente arrivata…

 

Adulti, ragazzi e bambini si preparano per godersi giorni di relax, tra parchi acquatici, gita in montagna e soprattutto di vacanze marittime. Eh sì, l'estate fa rima con mare...

Ci riporta subito al pensiero di tutti, di prendere finalmente un po’ di sole e colorare il nostro corpo della tanto attesa tintarella. Sembra così facile, esporsi al sole e starsene lì per un po’ e finalmente abbronzarsi, ma non è così.

L'abbronzatura, è un processo che colpisce il nostro corpo, e pertanto ha i suoi pro e contro. È una reazione naturale della pelle che assicura la sua difesa contro le aggressioni del sole. Quando la nostra pelle è esposta al sole o viene sottoposta o una sessione di solarium, la melanina contenuta nello strato basale dell'epidermide risale verso gli strati più vicini alla superficie visibile della pelle. Nel corso di questo spostamento, la melanina si ossida e assume un colore scuro, per formare la cosiddetta abbronzatura. 

Si distinguono due tipi di pigmentazione durante una sessione di abbronzatura:

La pigmentazione immediata dovuta agli UVA, irraggiamento dominante nei solarium. Essa ci garantisce l'abbronzatura già dalle prime sessioni. Ma dovremmo mettere in conto di utilizzare il solarium quotidianamente se vogliamo mantenere la nostra pelle abbronzata;

La pigmentazione tardiva dovuta agli UVB, un irraggiamento debole del sole. È grazie ad essa se restiamo abbronzati l’estate! Contrariamente alla pigmentazione immediata, quella tardiva appare solamente qualche ora dopo la sessione di esposizione.

Dovremmo comunque sempre ricordare che, prima, durante e dopo una sessione di abbronzatura è importante proteggere in maniera corretta la nostra pelle seguendo delle regole:

  • applicazione crema solare, sempre ad alta protezione, anche per pelli più scure, per poi scalare nei giorni successivi all'esposizione ai raggi UV;
  • esporsi per poco tempo nei primi giorni, e non esporsi nella fascia oraria più calda;
  • bere acqua e rinfrescare le parti più delicate del corpo, collo, viso, ecc.;
  • idratare con una lozione doposole, dopo l'esposizione al sole.

Per un'abbronzatura, più sana e più sicura per il nostro corpo e soprattutto per la nostra pelle, possiamo accelerare il processo di abbronzatura in vari modi:

  • alimentazione specifica (come carote, peperoni, albicocche, pomodori), per il periodo precedente alla bella stagione che aiutano a favorire l'abbronzatura;
  • assumere integratori specifici.

Integratori solari

Innanzitutto, va precisato che gli integratori solari non fanno abbronzare di più (cioè non stimolano la melanina), ma fanno abbronzare in modo migliore e più sano. Proteggono le cellule dal danno solare e contrastano l'eritema, cioè la prima fase del processo di abbronzatura cui all'inizio vanno incontro anche le carnagioni più scure. In più, gli integratori solari agevolano la formazione di pigmento protettivo per la pelle: la melanina ha infatti lo scopo di proteggere le cellule di epidermide e derma dal danno arrecato dai raggi solari. Più ce n'è meglio le cellule si difendono dagli UV.

Una giusta esposizione al sole permette al corpo di produrre la Vitamina D, fondamentale per la solidità delle ossa. E poi l'abbronzatura piace, ci fa stare bene e ci fa sentire attraenti e luminose. L'importante è seguire degli accorgimenti e potenziare le difese della pelle con una buona integrazione.

Esistono comunque tanti tipi di integratori, vediamo quali:

  • Integratori antiossidanti: l'assunzione di tali integratori va fatta almeno un mese prima di esporsi: in questo modo le sostanze antiossidanti, che contrasteranno i radicali liberi generati dal sole, possono svolgere a pieno ritmo la loro attività. Tra le più efficaci, oltre al betacarotene, troviamo i licopeni, la vitamina C, la Vitamina E. Si tratta di antiossidanti che contrastano il danno solare arrecato alle cellule. Quasi tutti gli integratori specifici per il sole contengono betacarotene, che resta tra gli alleati più noti della tintarella in quanto fornisce una colorazione all'epidermide. Il betacarotene, inoltre, viene convertito nel nostro organismo in vitamina A, che stimola il rinnovamento cellulare.
  • Integratori abbronzanti: tali integratori, sono quelli che accelerano il processo di tintarella. Essi sono sostanze che stimolano la produzione di melanina, tra quelle maggiormente usata è la tirosina, un amminoacido precursore della melanina.

Ricordiamo che gli integratori possono recare tanti benefici al nostro corpo e pertanto non dovrebbero interessare solo gli appassionati della tintarella. Tra i benefici vediamo cosa offrono:

  • riducono la comparsa degli arrossamenti e degli eritemi;
  • riducono le macchie solari;
  • proteggono la nostra pelle dai danni che possono causare i raggi UV, come l'invecchiamento della pelle;
  • stimolano la sintesi dei pigmenti responsabili del processo di abbronzatura;
  • favoriscono la produzione e le rigenerazioni del collagene, una sostanza che dona elasticità alla nostra pelle, bloccando così la formazione delle rughe.

Pertanto, per un'abbronzatura sana, sicura e duratura e soprattutto per godersi al meglio la bella stagione, i lunghi week-end al mare, è consigliabile assumere i vari integratori e non avere più preoccupazioni.

Condividi